A tutte le lettrici...

Care amiche, come sapete in questo blog pubblico quasi esclusivamente i miei lavori, fornendo, per quelli di mia creazione, anche gli schemi e le istruzioni per la realizzazione.
Tutto il materiale è liberamente scaricabile (del resto è qui per questo), vi prego però, qualora doveste ripubblicare in tutto o in parte i miei lavori sul web (in altri blog, siti o forum), di voler cortesemente inserire il link di provenienza.
Grazie, con amicizia Katy.

Lettori fissi



Gli schemi che trovate a corredo dei miei modelli
sono realizzati grazie a questo programma.


lunedì 2 novembre 2009

"le amiche del venerdì sera"

"DISFARE TUTTO

Devi solo perdonare."



A parte le evidenti similitudini con la vita devo dire che di recente mi sono forzata molte volte a seguire questo consiglio per il maglioncino che sto facendo per Lory: ho davvero litigato con i ferri circolari. Sarà che non rientrano nelle tradizioni di famiglia; sospetto che mia nonna non ne immaginasse nemmeno l'esistenza: ho erditato da lei un gioco di ferri misura 1 ? 1.5? al massimo 2 con cui faceva le calze per mio nonno e i miei zii quando le calze fatte ai ferri non erano un vezzo (socks qui e socks lì che fanno tanto diva di hollywood convertita alla vita "normale") ma servivano per scaldare veramente i piedi durante le ore passate in campagna. Mia madre dal canto suo annovera fra le sue esperienze di maglierista (dalle nostre parti usava fare i maglioni su commissione per le grandi firme, te le pagavano una miseria e poi le trovavi nelle boutique delle grandi città al modico prezzo di centinaia di migliaia di lire) alcuni maglioni fatti con i ferri circolari a spirale di due colori. Le ho fatto buttare all'aria mezza casa per cercare quei cimeli: i più lunghi li usava per il maglione vero e proprio, i più corti per le maniche. A questo punto le puriste del lavoro coi ferri circolari, estimatrici della signora Zimmerman e fortunate posseditrici dei ferri di cristallo KnitPicks, vomiteranno: ho cominciato il maglione di Lorenzo utilizzando i ferri circolari corti (magic loop rimani per me un vero mistero, ma prometto di applicarmi prossimamente) e poi prima non mi veniva il "punto maglie a rovescio legate" e ho dovuto cambiare con il punto canestro, poi mi dimenticavo se era il giro a diritto o a rovescio e facevo gli incroci prima del tempo. Insomma fatto sta che in due settimane di lavoro, fai e disfai peggio di Penelope con la tela, ho fato si e no 20 cm... comunque non demordo e presto posterò anche le prove!

0 sorrisi:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails