A tutte le lettrici...

Care amiche, come sapete in questo blog pubblico quasi esclusivamente i miei lavori, fornendo, per quelli di mia creazione, anche gli schemi e le istruzioni per la realizzazione.
Tutto il materiale è liberamente scaricabile (del resto è qui per questo), vi prego però, qualora doveste ripubblicare in tutto o in parte i miei lavori sul web (in altri blog, siti o forum), di voler cortesemente inserire il link di provenienza.
Grazie, con amicizia Katy.

Lettori fissi



Gli schemi che trovate a corredo dei miei modelli
sono realizzati grazie a questo programma.


giovedì 30 dicembre 2010

giovedì 23 dicembre 2010


BUONA NATALE A TUTTI!!!!

mercoledì 15 dicembre 2010

Pacchi, pacchetti e pacchettini!

Partendo da questa proposta...


mi sono venute diverse idee. Quando accompagno a scuola mio figlio a piedi, passiamo per un piccolo sentiero che costeggia un campo. Ai lati del sentiero crescono numerose varietà di alberi, così tempo fa ho iniziato la raccolta...
Quindi ho pulito bene bene i miei "fruttini" e li ho passati con una miscela "vetrificante" ed ecco come ho utilizzato l'idea di cui sopra per realizzare e decorare i miei pacchetti:








P.s. anche i biglietti sono "fai da te": ho applicato su del cartoncino abbastanza pesante dei decori adesivi acquistati alla solita "Lidl".

A presto!

giovedì 9 dicembre 2010

venerdì 3 dicembre 2010

Cappelli, bottoni e piume di struzzo...

Mi ero dimenticata di farvi vedere questo cappellino che ho tricottato per il mio maritino.
In realtà mi ci è voluto un po' prima di catturarlo e costringerlo a posare per me...
L'idea originaria era di fare un cappello per Lory...poi però, siccome il disegno richiedeva per forza un certo numero di maglie, mi è uscito fuori un po' grandino e quindi l'ho dirottato sul marito ing. per le sue uscite invernali nell'area di test dei suoi inseguitori solari, in pandant con il gilet modello Ken.


Il modello è questo: lo trovate di seguito alla "boobie scarf".


Questo scaldacollo invece l'ho prodotto in poco più di 20 minuti di sferruzzamenti selvaggi.


Avevo un gomitolo di filato Sheila Soft della schachenmayer inviatomi in omaggio alcuni mesi fa dal solito gentile sig. Claudio di Agofilo.
Data la quantità limitata del filato lo avevo lasciato in giacenza pensando che non ne avrei ricavato molto. Poi però l'altro giorno mi è ricapitato in mano il gomitolo e non so perché questa volta mi ha fatto pensare ad una mia amica...
Ho visto che i ferri richiesti per la lavorazione erano addirittura n. 8-9. Mi sono detta: "beh! allora montando anche poche maglie qualche cosa ci viene per forza".
Ho montato 55 m. sui ferri n. 6 non avendone di più grandi. Ho lavorato il primo ferro a diritto e poi ho proseguito sempre a diritto ma arrotolando due volte il filo sul ferro. Quindi ho lavorato l'ultimo ferro a diritto normalmente e contemporaneamente ho intrecciato le maglie.
Insomma è venuto fuori questo miniscaldacollo-boa di struzzo!

Non avendo un bottone adatto ho preso un bottone di legno del diametro di circa 2 cm e ho incollato sopra con la colla a caldo, dei cristalli che avevo a casa, provenienti dalle solite incursioni che mio marito compie periodicamente alla Lidl.
Ed ecco il risultato:

Costituirà una parte del regalo di Natale della mia amica.
A presto!

martedì 23 novembre 2010

Scaldacollo e fratelli

Non so se ho mai avuto l'occasione di raccontarvi che ho due fratelli più piccoli di me, nati a distanza di poco più di un anno l'uno dall'altro: Alessandro e Diego.
In realtà mi sono resa conto che per loro non avevo mai fatto nulla ai ferri così sono corsa svelta svelta ai ripari e come regalino "aggiuntivo" per Natale ho confezionato 2 scaldacollo completamente diversi come sono diversi loro.


In realtà da piccolini si somigliavano abbastanza tanto che a mia mamma, data anche la poca differenza d'età, piaceva vestirli uguali, come due gemellini.

Crescendo si sono diversificati sempre di più, oltre che fisicamente anche per carattere.

DIEGO modaiolo, trandy sempre attento alle ultime tendenze che ha da poco realizzato il sogno di gestire un piccolo locale anche se solo part-time e per Hobby:


Per lui partendo da questo punto ho realizzato questo scaldacollo con un filato che trovo particolarmente moderno, allegro e colorato:



ALESSANDRO animalista convinto, salutista, ciclista, impegnato e pieno di ideali (e collezionista di gufi):

Per lui partendo da questa idea, ho realizzato questo scaldacollo con un filato più "rude" se vogliamo e nei colori del bosco, adatto insomma a tenerlo al caldo durante le sue escursioni:

Carino il gufetto no?


A presto!

lunedì 22 novembre 2010

Restauri...

Ciao! Oggi vi propongo un'idea un po' diversa.
Mio figlio va matto per questo libricino:


All'interno vanno inserite al loro posto delle figure staccabili. Si deve rispondere alla domanda della pagina...

e il personaggio corrispondente va inserito nella tasca della pagina accanto per poi verificare se la risposta sia esatta o meno.
Come potete vedere il libro è veramente uno dei più amati da Lorenzo perché è decisamente malconcio: alcune figure si sono rovinate, il coperchio di questa tasca è stato strappato ed è andato perso come alcune delle figure da inserire.

Da tempo Lory mi chiede di ritrovargli le parti mancanti...come dice mia mamma "la casa nasconde ma non ruba"... in effetti dovrebbe essere così ma la mia casetta sembra essere decisamente una ladruncola professionista oppure nasconde decisamente bene le cose perché delle parti mancanti del libro nessuna traccia!!!
Allora ho avuto un'idea...visto che nelle pagine del libro sono riprodotte tutte le figure per poterle poi inserire al posto giusto, ho pensato di scannerizzare le "copie" delle figure mancanti, di stamparle su carta fotografica e quindi di ritagliarle.

Ecco la pagina stampata con le varie figure mancanti:


Questa è la nuova tasca attaccata al suo posto:

(ho anche dovuto restaurare alcune figure originali decisamente malconce)

Ed ecco le figure mancanti tornate "magicamente" al loro posto...
la palla:
il fischietto:

il secchiello:


la corda:


Spero di avervi dato qualche spunto per risolvere problemi simili...è sempre bello poter accontentare i nostri bimbi quando è possibile...il sorriso del mio bimbo quando ha rivisto il libro completo delle figure che tanto aveva cercato non ha prezzo (come recita il famoso slogan di una carta di credito) e in fondo è bastato così poco!!!!
P.s. il disegno che si vede sullo sfondo è un'opera d'arte del mio piccolino...

A presto!

martedì 16 novembre 2010

Scarpine....

Vi mostro anche queste:




Le ho fatte rimpicciolendo un pochino quelle spiegate molto chiaramente qui.
In pratica ho avviato 25 maglie anziché 31 e ho fatto le diminuzioni al 23° ferro anziché al 25°...ed ecco delle scarpine da neonata!

P.s. come vedete la ricerca delle formine in plastica non ha sortito effetti e così seguendo il consiglio di una di voi, ho riempito le scarpine con dei tovagliolini "intonati".

A presto!

giovedì 11 novembre 2010

Promessa mantenuta...

Sono riuscita a trovare il tempo per rimettere insieme le istruzioni:


Misure 0-3 mesi.
Ferri n. 3
100 g ca. di filato Flavia baby della Sesia.

COPRIFASCE:

Si comincia a lavorare dallo scollo.
Avviare 54 m. e lavorare 6 ferri a legaccio.
Fare un' asola (lav. insieme a dir la 2° e 3° m. 1 gett.) durante la lav. del 4° ferro a legaccio e poi al 16° ferro e al 30° ferro.
A questo punto per arrotondare lo scollo proseguire nel modo seguente lavorando a ferri accorciati:
1° ferro (accorciato-diritto del lavoro): lav. 11 m a dir. (metà dietro), 1 m. intercalata (riprendere il filo tra le due m. sottostanti e lav. 1 dir. ritorto), 2 dir(reglan), 1 m. intercalata, 2 dir. (manica), 1 m. intercalata, 2 dir(reglan), 1 m. intercalata, 5 dir voltare il lavoro.
2° ferro (rov. del lavoro): Lavorare a rovescio passando la prima m. senza lavorarla (altrimenti si formerebbe un buco) fino alle ultime 5 m (bordino) che vanno lavorate a diritto.
3°  ferro (diritto del lavoro): 12 m a dir. (metà dietro), 1 m. intercalata , 2 dir(reglan), 1 m. intercalata, 4 dir. (manica), 1 m. intercalata, 2 dir(reglan), 1 m. intercalata, 20 m. a diritto (davanti), 1 m. intercalata, 2 dir(reglan), 1 m. intercalata, 2 dir (manica), 1 m. intercalata, 2 dir(reglan), 1 m. intercalata, 11 dir (altra metà dietro).Voltare.
4° ferro (accorciato-rov. del lavoro): Lav. le prime 5 maglie a dir. (bordino) e 26 m. a rov. voltare.
5° ferro (diritto del lavoro) 6 m. a dir. passando la prima m. senza lavorarla (altrimenti si formerebbe un buco)1 m. intercalata, 2 dir, 1 m. intercalata, 4 dir. (manica), 1 m. intercalata, 2 dir, 1 m. intercalata, 12 dir (altra metà dietro)
Lav. quindi 1 giro a rovescio lavorando le prime e ultime 5 m. a diritto.
Cominciare quindi la lavorazione a punto farfalla impostando il lavoro come segue:
5 diritti (bordino), 2 diritti, 1 motivo, 1 dir, 1 m imtercalata, 2 diritti ,1 m. intercalata, 1 motivo,1 dir e 1 m. intercalata, 2 dir. 1 m. intercalata, 4 dir. 1 motivo, 5 dir. 1 motivo, 4 dir, 1 m. intercalata,
2 dir, 1 m. intercalata, 1 dir, 1 motivo, 1 m. intercalata, 2 dir, 1 m. intercalata, 2 dir. 1 motivo, 2 dir, 5 dir (bordino).
A questo punto proseguite seguendo lo schema, inserendo nuovi motivi appena il n° di maglie aumentate lo permette.
Tenete conto però che per ogni pezzo lo schema andrà ripetuto separatamente, come se davanti, dietro e maniche non fossero lavorati tutti insieme.
Una volta ripetti gli aumenti per 15 volte proseguire a m. rasata e lasciare in sospeso le m. corrispondenti ad ogni manica (i due aumenti di ciascuna banda di aumenti andranno così divisi: 1 sulla manica
e 1 andrà lasciato sul corpino.
A questo punto proseguire solo sulle maglie del corpino lavorando un ferro a dir. sul rov. del lavoro, quindi un giro a foretti (1 dir, *1 gett. 2 m. ass. a diritto) fino alla fine del ferro, 1 ferro a dir sul rov. del lavoro.
Lav. quindi un ferro a diritto ripartendo il numero di aumenti necessari ad ottenere un numero di maglie multiplo di 8+3 come richiesto dalllo schema del punto foretti.
1 ferro a rov. Proseguire quindi a punto foretti seguendo lo schema per cm. 12 circa dallo scalfo.
Lavorare quindi 6 ferri a legaccio e intrecciare tutte le maglie nel corso dell'ultimo ferro.
A questo punto riprendete su un ferro le maglie lasciate in sospeso per la manica e lavorate a punto farfalla seguendo lo schema. A cm. 13 circa dagli scalfi lav.
6 ferri a legaccio e intrecciare tutte le maglie nel corso dell'ultimo ferro.
Lavorare l'altra manica allo stesso modo.
Cucite le maniche.
Attaccate tre bottoncini in corrispondenza delle tre asole. Passate un nastro lungo i foretti fissandolo alle due estremita. Con un altro pezzetto di nastro riprendete al centro
quello appena passato e fate un fiocchetto. cucite una decorazione sul fiocco prendendo insieme i due nastri.

CAPPELLINO:

Avv. 77 m. e lav. per 6 ferri a legaccio. Quindi proseguire a p. farfalla seguendo lo schema dal ferro 1 al 13.
Quindi lav. ancora una volta i ferri dal 1 al 13.
Lav. ancora una volta i giri dal 1 al 12 quindi, per le diminuzioni, lav. il 13°ferro nel modo seguente:
1 dir., *1 dir, passare il ferro sotto i fili tesi, prendere insieme le due maglie seguenti come per lav. a diritto e passarle sul ferro destro, lav. a dir. la m. seguente
e accavallare le due maglie passate e i fili tesi sulla m. appena lavorata, 5 dir* ripetere fino alla fine del ferro e terminare con un diritto.
Lav. ancora i ferri dal 1 al 6 quindi lav. il 7°ferro nel modo seguente:
4 dir., *1 dir, passare il ferro sotto i fili tesi, prendere insieme le due maglie seguenti come per lav. a diritto e passarle sul ferro destro, lav. a dir. la m. seguente
e accavallare le due maglie passate e i fili tesi sulla m. appena lavorata, 3 dir* ripetere fino alla fine del ferro e terminare con 4 dir.
A questo punto lav. i ferri dal 6 al 12 ripetendo il motivo ogni 3 mglie anziché ogni 5.
Lav. poi il 13° giro nella maniera seguente:
1 dir., *passare il ferro sotto i fili tesi, prendere insieme le due maglie seguenti come per lav. a diritto e passarle sul ferro destro, lav. a dir. la m. seguente
e accavallare le due maglie passate e i fili tesi sulla m. appena lavorata, 3 dir* ripetere fino alla fine del ferro e terminare con un diritto.
1 f. a rovescio.
Lav. il 15° giro nel modo seguente: 1 dir *3 m. ins. a diritto, 1 dir* rip. per tutto il giro e terminare con 1 dir.
1 f. a rovescio.
Lav. il 17° ferro prendendo sempre 2 maglie insieme a diritto. Passare un filo nelle maglie rimaste, ferarlo e cucire il cappellino.
Inserire una decorazione sul bordo.

SCHEMA PUNTO FARFALLA:

SCHEMA PUNTO FORETTI:

Come al solito avvertitemi se trovate qualche errore nelle spiegazioni!

P.s. ho fatto anche le scarpette modificando un po' questo modello.
A presto!

mercoledì 10 novembre 2010

Questo ve lo posso mostrare!

Ho pensato che mostrandovi questo completino non avrei rovinato nessuna sorpresa perché le persone a cui è destinato non sanno nemmeno dell'esistenza di questo blog. Si tratta infatti di un completino che regalerò a Natale e che ho confezionato per la bimba che nascerà in quei giorni alla moglie di un caro amico e collega del marito-ing.
Ho usato del filato Flavia Baby della Sesia acquistato in stock da Agofilo.





Come sempre le foto non rendono bene il colore. In realtà si tratta di un bel verde acqua molto meno scolorito!
Volevo confezionare anche delle scarpette abbinate ma ho fatto e disfatto moltissime volte...mi venivano sempre enormi!!! Comunque ho ancora un po' di tempo e non demordo! Anzi se avete qualche modellino ai ferri da propormi....
A presto con le istruzioni!!!!

venerdì 5 novembre 2010

Appello...

Come vi ho anticipato (anche se non posso mostrare ancora nulla Sic!)
sto producendo molte cosette da neonato. Ed ecco l'appello:
qualcuna sa dove posso reperire i piedini in plastica che si usano per mettere in forma le scarpine? Insomma quelle formine di plastica come quelle in cui ho infilato queste scarpine...
Ho provato a fare una ricerca su internet senza risultato. Finora avevo usato le formine che avevo in casa provenienti dalle scarpine regalate a suo tempo da parenti e amici a Lory, ma ho finito la scorta...non so come fare perché le scarpine che sto facendo sono dei regali e rendono molto meglio quando sono montate sui piedini di plastica.

Aspetto qualche notizia!

A presto.

lunedì 1 novembre 2010

Rosa o celeste?



Una mia cara amica sta aspettando una bimba.
Quando si è cominciato a notare chiaramente il pancione ho spiegato a Lory che la nostra amica aveva nella pancia un bimbo o una bimba, che ancora però non si sapeva con certezza e che presto sarebbe andata dalla dottoressa che con uno strumento come il mouse del computer sarebbe passata sulla pancione così sullo schermo si sarebbe visto se si trattava di un bimbo o di una bimba.

Qualche sera dopo siamo andati a mangiare una pizza con alcuni amici e tra di loro c'era appunto anche questa mia amica.
Lorenzo toccando il pancione le ha chiesto "di che colore è il tuo bimbo? è vero che il dottore ti fa una puntura sulla pancia e si vede in televisione?"
Beata innocenza!

A presto!

giovedì 28 ottobre 2010

Ancora Natale...

Avrei diversi lavoretti da mostrarvi ma per adesso niente da fare...rovinerei diverse sorprese.
Intanto ecco un'altra idea per Natale...questa volta un biglietto veramente carino!





A presto!!!
Related Posts with Thumbnails