A tutte le lettrici...

Care amiche, come sapete in questo blog pubblico quasi esclusivamente i miei lavori, fornendo, per quelli di mia creazione, anche gli schemi e le istruzioni per la realizzazione.
Tutto il materiale è liberamente scaricabile (del resto è qui per questo), vi prego però, qualora doveste ripubblicare in tutto o in parte i miei lavori sul web (in altri blog, siti o forum), di voler cortesemente inserire il link di provenienza.
Grazie, con amicizia Katy.

Lettori fissi



Gli schemi che trovate a corredo dei miei modelli
sono realizzati grazie a questo programma.


sabato 3 luglio 2010

Top down.

La lavorazione Top-Down (letteralmente dall'alto in basso) mi ha sempre affascinata molto. E' un sistema molto usato nei paesi anglosassoni che negli ultimi anni ha preso piede anche da noi, soprattutto tra le maglieriste più trendy (per capirci quelle che lavorano preferibilmente calzini, scialli, scaldamani, scaldacollo con i ferri di "cristallo" circolari e con dei sottilissimi e costosissimi filati dai nomi esotici che si acquistano solo su internet).
E' un sistema molto comodo perché ti permette di "misurare" il capo in corsa e quindi di non avere sgradevoli sorprese alla fine (tipo maniche troppo lunghe o capi troppo stretti).
Io che non amo né i ferri circolari né il gioco di ferri, pensando che questo metodo si potesse usare solo con questi "arnesi" fino ad oggi avevo mai provato a mettere in pratica questo sistema.
Poi ho riflettuto e mi sono detta "perchè non provare? Magari con un lavoro piccolo, che richiede poche maglie..." e così ecco cosa sto facendo in questi giorni:


Il punto traforato:


E il filato (italianissimo) che sto usando, gentile omaggio del caro sig. Claudio di Agofilo:



Appena finito posto delle foto più dettagliate e tutte le spiegazioni della tecnica.
A presto!

8 commenti:

  1. Ohhhhh! meno male che ho trovato una come me!!! Io non capisco gli schemi in inglese e non so lavorare con i circolari!!! Aspetto impaziente le spiegazioni! Avrei voluto fare un capo così da molto ma non capendo nulla!!!:))

    RispondiElimina
  2. allora non sono l'unica, girando su Ravelry mi erano venuti gli scompensi....ormai mi ero convinta di essere un'imcapace.....Anche a me non piace lavorare coi ferri circolari e sono alla vecchia maniera, non sono trendy!!!!
    Grazie mi hai tirato su il morale! aspetto la fine del lavoro
    silvana

    RispondiElimina
  3. Anche io per un periodo sono stata in crisi per questi motivi...poi mi sono detta che le mie nonne facevano di tutto con i ferri tradizionali...perché non io allora! In fondo sferruzzo da quando avevo 6 anni!

    RispondiElimina
  4. bello questo filato! voglio proprio vedere il lavoro finito! ;) fai sempre cose bellissime, sei una fonte di ispirazionee mi metterò d'impegno per imparare a lavorare a i ferri, ne ho proprio voglia! ciao!

    RispondiElimina
  5. interessantissimo il tuo lavoro!!! io ho preso confidenza con i circolari e mi trovo molto bene!!! il passo successivo è provare un maglione top-down!! si, si ci devo provare!!

    buon lavoro
    eli

    RispondiElimina
  6. Grazie di cuore! Ho ancora da fare un po' per terminare il lavoro perchè devo ritagliare il tempo quà e là ma appena finito posto tutto!!!

    RispondiElimina
  7. mi raccomando presto non vedo l'ora di farlo .....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elena! Ho già pubblicato le indicazioni...le trovi qui:
      http://cosedikaty.blogspot.it/2010/07/butterfly-cardy.html
      un caro saluto!

      Elimina

Related Posts with Thumbnails