A tutte le lettrici...

Care amiche, come sapete in questo blog pubblico quasi esclusivamente i miei lavori, fornendo, per quelli di mia creazione, anche gli schemi e le istruzioni per la realizzazione.
Tutto il materiale è liberamente scaricabile (del resto è qui per questo), vi prego però, qualora doveste ripubblicare in tutto o in parte i miei lavori sul web (in altri blog, siti o forum), di voler cortesemente inserire il link di provenienza.
Grazie, con amicizia Katy.

Lettori fissi



Gli schemi che trovate a corredo dei miei modelli
sono realizzati grazie a questo programma.


mercoledì 27 novembre 2013

Basta poco ...che ce vo'.

Per la rubrica "Basta poco che ce vo' " ecco un piccolo {DIY}:
come dare nuova vita a una maglietta macchiata.


Avevo questa polo di Lory che non era di grande valore (acquistata all'OVS per pochi euro)
ma che era praticamente nuova, la prima volta che gliel'ho messa infatti ci è caduto sopra il gelato al cioccolato: non so cosa ci mettono dentro al gelato al cioccolato, so però che è impossibile toglierlo del tutto dai capi!

Qui non si vede bene ma ci sono 2 grosse "patacche"!!!
Io sono una che non butta mai nulla...o per lo meno ci penso molto bene. Soprattutto se alla fine decido di buttare dei capi dei bimbi, stacco tutto lo staccabile (bottoni, zip, toppine, applicazioni) e ritaglio tutto il ritagliabile (stampe e scritte ricamate soprattutto). In questo caso, forse ispirata dalle macchie di gelato, ho scelto una scritta "iceberg" e una piccola toppa con pinguino.


Ho deciso dove collocarle sulla maglia perché coprissero le macchie rimanendo però "casuali".


Quindi ho applicato qualche pezzo di "orlosvelto" su entrambe le applicazioni...


...e ho stirato bene:


Potevo anche fermarmi qui:


Per sicurezza però ho fatto una cucitura a macchina tutto intorno alle due applicazioni in un colore contrastante (se non siete molto sicure di fare una cucitura regolare usate del filo in una tonalità "mimetica").




Ed ecco il risultato finale...Lory l'ha portata finché non gli è rimasta piccola!

A presto!


giovedì 14 novembre 2013

{DYI} Natalizio...

Come promesso ecco il secondo tutorial fotografico pre-natalizio per realizzare piccoli regalini: questa volta cuciamo un grembiule reversibile molto originale e facile da fare.



Tagliate in sbiego 2 quadrati di stoffa di 50 cm di lato circa da due differenti pezze di stoffa possibilmente coordinate tra loro (io ho usato due tessuti Ikea)
Tagliate anche tre strisce lunghe circa 50 cm e larghe 5 cm da una delle due stoffe.
Per facilitare l'operazione di "rivoltaggio" delle strisce 
mettete una spilla da balia all'estremità della striscia dal lato del dritto. 
Ripiegatela e cucite sui tre lati.


Smussate gli angoli e poi facendo scorrere la spilla da balia all'interno della striscia, rivoltatela a dritto.


Aiutandovi con un ferro da calza, sistemate gli angoli e stirate le strisce.
Tagliate la sommità dei due quadrati di stoffa a circa 10 cm dal vertice alto come da foto.
Sul diritto di uno dei due quadrati, fissate con degli spilli le strisce:
Una ai due lati della sommità (per il collo), le altre agli angoli laterali 
(anche questi "spuntati" all'altezza di 2 cm circa dal vertice 
e comunque della larghezza necessaria a farci stare le strisce.



Dritto contro diritto sistemate l'altro quadrato in corrispondenza del primo
Cucite tutto intorno al grembiule lasciando un'apertura di circa 7-8 cm per rivoltarlo a dritto.
Rivoltate il lavoro (aiutandovi anche tirando delicatamente le strisce), ripiegate
in dentro i bordi dell'apertura e cucite tenendovi molto vicine al bordo.
Ecco il grembiule finito:
indosso ad una modella migliore avrebbe fatto sicuramente un'altra figura!!


Io lo trovo comunque carino.
P.s. la foto è un po' mossa perché me l'ha scattata Lory...quindi va benissimo comunque!!!

A presto!



lunedì 11 novembre 2013

{DIY} IL CALENDARIO DELL'AVVENTO "INTERATTIVO"...WIP.

Il lavoro al calendario dell'avvento con le calzette prosegue:


Ecco una panoramica delle calzette pronte (più o meno) da appendere.
Questo è un prototipo:


Sarà un calendario dell'avvento un po' speciale e "interattivo".

Oltre ai classici cioccolatini infatti, conterrà anche delle cose da fare: 



Ho pensato a una specie di caccia al tesoro
per cercare le sorprese più ingombranti...


...un puzzle che si andrà a comporre giorno per giorno:



...degli addobbi per l'albero da costruire insieme...



Semi da piantare:




E una fiaba della buonanotte a tema natalizio da leggere ogni sera fino alla sera della vigilia.

A presto! (con il calendario appeso).

mercoledì 6 novembre 2013

Aspettando Natale...il calendario dell'avvento fai da te.

Da quando è nato Lory, ogni anno comperiamo (di solito alla LIDL perché dalle nostre parti si trovano solo lì) uno di quei calendari dell'avvento di cartone con 24 finestrelle, dietro a ognuna delle quali è nascosto un cioccolatino a soggetto "natalizio". Siccome lo compriamo sempre nello stesso posto ci siamo resi conto che di anno in anno cambiano le immagini esterne ma la posizione delle sorprese rimane sempre la stessa, tanto che Lory al 5° anno si ricordava cosa c'era dietro ogni giorno prima di aprirlo!!!

Mi sa che è ora di cambiare!!!

Girovagando per il web già l'anno scorso avevo adocchiato questo:


Mi sembra simpaticissimo, facile da realizzare e la materia prima non mi manca di certo!!!
L'unico problema è che lo dovrei fare doppio essendo 2 anche i bambini.
Devo anche pensare alle piccole sorprese.
Oltre a qualcosa di dolce mi è venuta l'idea di chiedere a mia madre se posso attingere alla collezione di gommine profumate anni '80 mia e dei miei fratelli.
Vedremo...

Ho trovato anche qualche altra bella idea, forse un po' più laboriosetta:

Link
Link

Link


Link
Link
Link

Link
Link


Link

Link

Link
A voi la scelta!
A presto!

venerdì 1 novembre 2013

Dolcetto o scherzetto?


Ciao a tutte. Quest'anno non mi voglio dilungare su questioni del tipo è giusto o no dare importanza ad halloween ecc. ecc. Ho già espresso in passato il mio pensiero perciò dirò solo che i bambini che passano in maschera a chiedere "dolcetto o scherzetto?" non mi disturbano affatto così come non mi disturbano a carnevale. D'altronde Lory è troppo piccolo per andare e sinceramente non ha ancora chiesto di farlo anche se è molto incuriosito dalla cosa. Ieri Anna Vittoria se n'è andata in giro per casa tutto il giorno dicendo "dolcetto o schelzetto" come una cantilena. Quello che so è che da tre anni, su richiesta di Lory, ci cimentiamo ad intagliare una zucca. E' diventata una piccola tradizione che ci fa passare un po' di tempo tutti insieme...qualche giorno prima Lory cerca su google immagini un soggetto, io faccio il lavoro sporco e scavo la zucca mentre i bimbi e il papà recuperano i semi per fare i bruscolini. Poi l'ingegnere-artista di casa si cimenta nell'intaglio...ci vuole precisione e forza perché le zucche dei campi, al contrario di quelle ornamentali che si comprano al supermercato, sono durissime!!!
Ecco una piccola gallery:

2011 - zucca spaventapasseri
2012 - zucca "cannibale"
2013 - zucca stile Tim Burton di "Nightmare before Christmas"


Chi ha paura della zucca di halloween??

Io no!!!!
Anna Vittoria ha commentato: "La bocchina bella! La plefelisco! E' molto allabbiata!!!"






A presto!!!


Related Posts with Thumbnails